Vacanze in Italia

Si possono anche godere di eventi speciali lungo la strada, ma musei, negozi e ristoranti saranno chiusi anche il giorno di Natale e Capodanno per la prima volta da anni.
Non fatevi prendere dal fatto che il 1 ° novembre è solo una festa, come molte cose rimangono chiuse su tutte le anime “Giorno. Ecco come celebrare la più importante festa nazionale italiana: suonare nel nuovo anno. Molti italiani usano gennaio 1st per dormire, uscire dalla città, rilassarsi e incontrare la famiglia e gli amici.
Le strade e i sentieri sono fiancheggiati da candele rosse, le bancarelle di frutta si trasformano in fiorai durante la notte e le strade sono estremamente affollate. Occorre prestare particolare attenzione nei luoghi in cui le folle vanno e vengono per assicurarsi che le tombe dei parenti siano visitate. Questa data si vede anche in alcune parti d’Italia, dove si può prendere un giorno di riposo in più per andare a casa a visitare la famiglia al cimitero.
Ognissanti Day è una giornata dedicata ai santi e viene solitamente celebrata dopo la messa il 1 novembre, ma non mancano eventi speciali, sfilate, sagre e fuochi d’artificio. Il giorno dopo gli italiani depongono fiori sulle tombe dei loro antenati, anche se il Giorno dell’anima non è una vacanza (vedi molti fiori per le strade fino al 2 novembre e se visiti un cimitero sarà pieno).
Molte delle feste italiane più popolari sono condivise con il mondo occidentale (si pensi a Natale e Capodanno). Ognissanti e Halloween sono diventati popolari anche in Italia, quindi controlliamo alcuni di loro e cosa non sappiamo o cosa non pratichiamo nel resto del mondo. In Italia, Halloween è considerato una celebrazione di Halloween, non solo come una festa, ma anche come un giorno di festa e celebrazione.
Se vuoi saperne di più sulle vacanze specifiche di questa bellissima penisola, puoi trovare altri articoli sul nostro sito web qui.
Il 25 aprile è uno dei giorni più importanti in Italia, ma per una volta non si tratta di celebrazioni religiose, ma della liberazione dell’Italia dall’occupazione nazista. Si potrebbe chiamare “La giornata dell’Italia”, ma ci sono giorni che rappresentano il paese. Attenzione, però, con questa festa speciale in Italia e anche gustare un pasto, perché è incredibile!
L’Italia ha molto da festeggiare, quindi non sorprende che ci siano un certo numero di festività nazionali. Ogni regione, città o villaggio ha la sua vacanza, che spesso ha a che fare con un santo locale. In Italia ci sono molte “feste nazionali italiane”, come la festa nazionale del Papa, il compleanno di Papa Francesco o la nascita di un nuovo papa.
Se avete intenzione di viaggiare in Italia, è importante conoscere il calendario delle vacanze, in modo da tenere a mente che quanto sopra sono un elenco completo delle vacanze in Italia.
Sebbene ci siano festività nazionali ufficiali, i viaggiatori dovrebbero tenere presente che le festività aggiuntive possono aver luogo in diverse città e regioni, che sono riconosciute localmente. Molti sono associati a patroni locali e alcuni sono destinati all’arrivo nella zona in cui vengono celebrati.
Con la Festa della Liberazione così vicina, molti italiani sono in vacanza tra il 25 aprile e il 1 maggio. A Venezia c’è anche una festa per celebrare la nascita del primo sindaco della città, il primo sindaco nella storia di Venezia. D’altra parte, in alcune parti d’Italia, come il sud e l’ovest di Roma, può essere un “primo maggio” per i lavoratori.
Il 1 ° maggio scuole, ospedali, trasporti pubblici e molti altri servizi pubblici saranno chiusi, così come molte aziende e istituzioni pubbliche.
La Giornata nazionale è anche l’inizio non ufficiale del clima primaverile ed estivo, con molte persone che pianificano picnic in campagna e visitano il primo giorno di festival estivi come il Piccadilly Festival e Piazza della Repubblica. Il 1 ° maggio è una delle festività più popolari in Italia e per molti italiani è anche la più importante.
La giornata segna la liberazione dell’Italia dalla seconda guerra mondiale con solenni cerimonie nelle comunità locali. La festa è stata osservata dal 1946, quando gli italiani proclamarono il giorno e votarono in un sondaggio per porre fine all’occupazione del paese da parte dell’Unione Sovietica e della Germania nazista dopo la seconda guerra mondiale.
I visitatori possono scegliere di segnare la giornata visitando i numerosi cimiteri militari in Italia, ma c’è molto di più. I principali cenotafi sono nelle città di Napoli, Roma, Bologna, Parma, Napoli e Piacenza, così come in altre città e comuni del paese. Puoi anche trovarli utilizzando il motore di ricerca o Internet per trovare il cimitero che ti interessa di più.
A Roma, c’è intrattenimento per bambini in Piazza del Popolo, e si può anche visitare la Basilica di San Giovanni Battista a Roma e la Cattedrale dell’Immacolata Concezione a Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *